Panacea ex herbis quae à sanctis denominantur concinnata opus curiosis gratum medicis verò & pharmacopaeis perutile cui accessit capsicorum cum suis iconibus breuis historia ... Auctore Bartholomeo Ambrosino...

Dublin Core

Titolo

Panacea ex herbis quae à sanctis denominantur concinnata opus curiosis gratum medicis verò & pharmacopaeis perutile cui accessit capsicorum cum suis iconibus breuis historia ... Auctore Bartholomeo Ambrosino...

Soggetto

Farmacopea e tossicologia
Astrologia

Descrizione

Legato con:
- Bartholomaei Ambrosini.
De capsicorum varietate cum suis iconibus breuis historia.
e
-Pellegrini, Francesco.
Giardino d'astrologia, oue si discorre della sfera del mondo, e similmente delle stelle fisse, con le fauole, & i nomi loro. Diuiso in due parti. Composto per il sig. Francesco Pellegrini da Rauenna.
In Vicenza, presso Dominico Amadio, 1613.
L’autore delle prime due dissertazioni, Bartolomeo Ambrosini, medico e naturalista, ricoprì per molti anni il ruolo di prefetto dell'orto botanico dell' Università di Bologna. Il suo primo breve saggio è dedicato alla conoscenza delle piante officinali, a cui vengono associati i nomi dei santi; si indaga, inoltre, la storia dell’origine dei loro nomi, i loro effetti benefici, le modalità di preparazione. Il secondo studio, verte, invece, sulle diverse specie di peperoncino, il "Capsicum annuum", sui diversi usi e proprietà ed è corredato da un’interessante tavola in cui sono raffigurate 30 diverse tipologie di peperoncino.
Il breve scritto di Pellegrini, dedicato ad Alberto Baldovini, è suddiviso in due parti e articolato in vari paragrafetti: studio delle sfere celesti e dei quattro elementi naturali, grandezza dei pianeti e delle stelle e dei loro movimenti, descrizione delle costellazioni.
Front. inciso con stemma del dedicatario, cardinale Bernardino Spada, in una cornice architettonica. - Iniziali e fregi xilogr. - Segue il front la dedica al cardinale Bernardino Spada. - Le ultime 32 p. sono numerate solo sul r; p. 16 è numerata per sbaglio 15.
Legatura in pelle marrone. - Dorso con tit. abbrev. e decorazioni dorati. - Contropiatti marmorizzati e tagli in rosso. - Sul r della c. di guardia ant. attuale collocazione: Preg. F. 118. e precedente coll.: 1.23.233. - Sul v timbro circolare in inchiostro blu: Biblioteca Comunale Catania. - Sui front. della prima e terza parte timbro ovale in inchiostro viola: Bibl. Civica e Ursino Recup.; timbro circolare viola a p. 13 della prima pt, sul front. della seconda pt, sul v della tav. e a p. 15 della terza pt.: Biblioteca Civica e A. Ursino Recupero.

Autore

Ambrosini, Bartolomeo
Pellegrini, Francesco

Fonte

Preg.F.118.

Editore

Benacci, Vittorio eredi
Dominico, Amadio

Data

1630
1613

Gestione dei diritti

Biblioteche Riunite Civica e A. Ursino Recupero, Comune di Catania, Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali, CNR, Catania

Relazione

FONDO BENEDETTINO_NAT_0005

Formato

[16], 63, [11], 27, [3], 16 [i. e. 32] p., 1 c. di tav. ripieg.: ill. ; 8°.

Lingua

Latino

Tipo

Testo

Copertura

Bologna, Italia, Seicento
Vicenza, Italia, Seicento

Collezione